ITALIA IN VIAGGIO – UN LIBRO UN VIAGGIO – Gabriella Genisi

Questa settimana con il nostro viaggio ci spingiamo nel profondo Sud, in Puglia, una terra ricca di contrasti, dove Gabriella Genisi ci conduce per mano insieme a un nuovo indimenticabile personaggio, il Maresciallo Chicca Lopez, in un noir dalle tinte oscure.

Il suo Salento è un territorio con origini antiche, un luogo dove mito e storia si confondono, dove il legame con la magia viene svelato a poco a poco, grazie alle indagini del maresciallo Lopez. In questa nuova serie, dai toni più cupi rispetto ai gialli di Lolita Lobosco, Gabriella Genisi ci racconta il cuore nero del Salento, un luogo dove superstizione e omertà intralciano il cammino della giustizia, dove ci sono donne che dicono di possedere ancora i poteri delle antiche streghe salentine. Pizzica amara è un noir che vi accompagnerà in un viaggio indimenticabile in un mondo affascinante, misterioso, ricco di cultura.

 

“In Salento tutti sapevano cosa fossero macare e macarie. In una terra magica imbevuta dal rito delle tarantolate e dal ritmo ipnotico della pizzica si viveva sempre sospesi tra la saggezza contadina e la superstizione, nell’estenuante lotta tra il bene e il male.”

Da Pizzica Amara di Gabriella Genisi

IL LIBRO

PIZZICA AMARA – Gabriella Genisi Nero Rizzoli

Nel cimitero di un paesino vicino a Lecce, terra incantata battuta dal vento e incendiata dal sole, viene profanata la tomba di Tommaso Conte, un ragazzo morto qualche anno prima per un sospetto incidente. Poco tempo dopo, lì vicino, vengono trovati due cadaveri: una ragazza di origini balcaniche dall'identità sconosciuta e la liceale Federica Greco, figlia di un senatore. Annegata sulla spiaggia la prima e impiccata a un albero la seconda.
A indagare c'è il maresciallo Chicca Lopez, giovanissima salentina e carabiniera ribelle. Appassionata di moto e fidanzata con Flavia, una compagna piuttosto esigente che, come i più genuini mariti pugliesi, la aspetta a casa pretendendo la cena, Chicca ogni giorno lotta per farsi spazio in un ambiente di soli uomini come quello della caserma. Determinata, cocciuta, sfrontata, è alla ricerca della verità costi quel che costi, anche la vita.
Cosa lega quei cadaveri e la serie di inspiegabili sparizioni degli adolescenti della zona? E chi è quella donna che si dice possegga gli antichi poteri delle macare, le streghe del Salento?
Combattendo l'omertà di una comunità che non vuole incrinare l'immagine di terra da sogno, Chicca Lopez si troverà invischiata in una vicenda dai contorni sempre più inquietanti, tra rituali sanguinosi, magia e loschi traffici.

 

“Torre Chianca era una località balneare a circa dieci chilometri da Lecce. Doveva il suo nome alla presenza di una di quelle torri costiere di avvistamento risalenti al XVI secolo e molto diffuse in tutta la costa pugliese. Frequentata dai surfisti per via del vento e delle correnti e dai turisti giornalieri, ma pressoché disabitata durante il periodo invernale…”

Da Pizzica amara Gabriella Genisi

 

 

 

 

“Difficilmente in una settimana al mare arrivavi a capire che sotto quei ricci barocchi di pietra leccese e oltre la dolcezza dei pasticciotti alla crema c’era una crosta dura da grattare via. Esisteva un Salento più oscuro e profondo, fatto di rituali di salvezza e patti con il maligno, che affondava le radici in un passato antico, un cattivo passato che risaliva dalle viscere fino alla terra rossa come il sangue delle campagne salentine. Dove ulivi millenari dai tronchi contorti e scolpiti dal vento stavano come anime inquiete imprigionate al suolo, ammalate di un male ignoto e incapaci di liberarsi da quella morsa.”

Da Pizzica Amara di Gabriella Genisi